Realizzazione e vendita di bandiere e pennoni

0
  • Nessun prodotto nel carrello.

Come scegliere il tessuto per le tue bandiere personalizzate in ottica green

Home / Blog  / Come scegliere il tessuto per le tue bandiere personalizzate in ottica green

Come scegliere il tessuto per le tue bandiere personalizzate in ottica green

Per promuovere il tuo brand o la tua attività, tra i vari strumenti comunicativi, ricorri anche alle bandiere e vorresti iniziare ad utilizzare prodotti ecosostenibili?

Se il tessuto per bandiere che abitualmente offre il mercato non ti soddisfa e sei in cerca di stoffe resistenti e di alta qualità, ma che siano create in un’ottica green e nel pieno rispetto per l’ambiente, ecco tutto ciò che devi sapere per scegliere in maniera consapevole il prodotto più giusto per te e a chi rivolgerti per acquistare bandiere personalizzate in tessuti tecnici sostenibili.

Qual è il tessuto per bandiere più utilizzato?

Per produrre i vari tipi di bandiere il tessuto più usato è il Flag o poliestere nautico, un materiale noto per la sua elevata resistenza agli agenti atmosferici e per la sua leggerezza che permette alle bandiere di sventolare anche in presenza di poco vento.

Le sue caratteristiche principali sono:

  • La robustezza;
  • La resa e la stabilità dei colori nel processo di stampa;
  • La trama a nodo largo;
  • La facilità di lavaggio e la rapidità di asciugatura.

Il poliestere nautico, lucido e brillante, è realizzato in differenti grammature tra le più utilizzate troviamo il 70 gr/mq, ideale per uso interno, e il 115 gr/mq e il 140 gr/mq, idonei ad essere sottoposti anche alla sollecitazione di sole, salsedine, acqua e vento.

Le bandiere possono essere prodotte anche in stamina di poliestere, una stoffa per bandiere che conferisce al prodotto eleganza e corposità, con il suo peso di 160 gr/mq.

Bello e resistente, il poliestere non è però biosostenibile e può impiegare sino a 200 anni per decomporsi.

Quali sono, allora, i tessuti per bandiere amici dell’ambiente, prodotti in maniera sostenibile e totalmente riciclabili?

Ambiente e ecosostenibilità: le migliori alternative al poliestere nautico

Se vuoi evitare i prodotti in poliestere, ti consigliamo di scegliere un tessuto per bandiere che abbia eguale resa estetica e resistenza del poliestere nautico, come il raso in fibre naturali o i materiali bio di ultima generazione, come il poliestere riciclato da PET (Polietilene tereftalato).

Il PET è una resina termoplastica leggera, durevole, resistente ed economica, usata soprattutto per la creazione di imballaggi alimentari e bottiglie. Tra le sue qualità c’è quella di essere riciclabile al 100%, il che lo rende ottimo per dar vita a tanti nuovi prodotti, tra cui, appunto, i tessuti per bandiere.

Dove trovare tessuti per bandiere green?

Se  vuoi contribuire alla salvaguardia del pianeta e sei in cerca di bandiere personalizzate realizzate in tessuti sostenibili, affidati alla professionalità di Resolfin, azienda leader del settore.

Le nostre bandiere ECOflag, coniugano qualità, resistenza e resa estetica e sono:

  • fatte in poliestere riciclato 115gr/mq e riciclabile;
  • stampate con inchiostro al 97% di acqua, anch’esso totalmente riciclabile;
  • realizzate utilizzando energia solare e tramite impianti per la depurazione e il filtraggio delle emissioni rilasciate in atmosfera;
  • corredate da aste, pennoni e supporti realizzati con acciaio o alluminio riciclabile.

Oltre ad ECOflag, dalla ricerca di Resolfin è nato anche BLUBANNER, un tessuto ottenuto per il 62% dal riciclo delle plastiche recuperate in mare e per il restante 38% dal riciclo del PET.

Se vuoi maggiori informazioni sui nostri tessuti per bandiere o su tutti i nostri prodotti in catalogo, contatta i nostri uffici: noi di Resolfin siamo a tua disposizione per fornirti tutta l’assistenza necessaria.

 

Scrivici su WhatsApp